Tra il 9 ed il 10 giugno si è svolta nella splendida cornice della Reggia di Caserta la quarta edizione della “Reggia Challenge Cup”, conclusa con la storica sfida tra gli equipaggi degli otto con delle Università britanniche di Oxford e Cambridge.

Le gare si sono svolte sulla distanza di trecento metri, all’interno della spettacolare vasca che si sviluppa in senso ortogonale all’edificio per concludersi alla fontana dei delfini del Vanvitelli e prosegue prospetticamente con una lunga gradinata all’interno del grande parco verso le colline.
All’interno del bacino hanno dato vita ad emozionanti duelli tra imbarcazioni di otto con e singoli di società remiere tra le più prestigiose a livello nazionale, come la stessa Pro Monopoli, la Canottieri Armida (Torino), la Canottieri Palermo, la Canottieri Savoia (Napoli), la Canottieri Posillipo, la Canottieri Thalata (Messina) ed il CUS Bari.
Su invito della Canottieri Pro Monopoli hanno preso parte alla suggestiva manifestazione anche tre atleti della Lega Navale di Brindisi, Pasquale Libetta, Pietro Calabrese e Federica Romanelli, che hanno completato l’equipaggio dell’otto, “misto” non solo per la presenza di due società ma anche in quanto composto da quattro donne e quattro uomini.
Un equipaggio che ha dovuto confrontarsi in entrambe le giornate con imbarcazioni di soli uomini, ma che ha tutt’altro che sfigurato, concludendo le competizioni con un secondo ed un terzo posto.
Un evidenza particolare merita l’eccellente prestazione di Federica Romanelli che, oltre a partecipare all’otto misto, con i colori della Lega Navale di Brindisi ha conquisto ben due primi posti assoluti nel singolo femminile.
Una bellissima esperienza, arricchita da ottimi e prestigiosi risultati per i nostri atleti e per la Lega Navale di Brindisi.
Reggia1